Home cagliaripad Bollette a 28 giorni: i rimborsi entro la fine dell’anno

Bollette a 28 giorni: i rimborsi entro la fine dell’anno

Condividi questa notizia su:
cane-con-cornetta-telefono-rimborsi-bollette

Rimborsi bollette a 28 giorni entro la fine dell’anno

Rimborsi bollette a 28 giorni: lo ha confermato il Tar del Lazio stabilendo che entro il 31 dicembre 2018 le società telefoniche dovranno restituire in bolletta i giorni illegittimamente sottratti agli utenti.  A riportarlo una nota dell’Unione nazionale dei consumatori.

Sommario

La fatturazione a 28 giorni

Facciamo un passo indietro. Una delibera Agcom del 23 giugno 2017 imponeva agli operatori la fatturazione su base mensile abolendo quella a 28 giorni. In seguito il Garante aveva condannato i principali operatori di telefonia fissa e mobile a pagare oltre 1,6 milioni di euro per il mancato adeguamento delle condizioni contrattuali entro i termini stabiliti.

Nella stessa delibera alle compagnie veniva intimato il rimborso dei costi indebitamente richiesti agli utenti con la fatturazione su quattro settimane. Gli operatori con questo trucchetto si erano messi in tasca quasi una tredicesima, un mese in più di pagamenti all’anno.

Vodafone, Tim, Wind 3 e Fastweb si erano quindi rivolti al Tar del Lazio che, però, aveva respinto il ricorso riconoscendo valida la delibera dell’Agcom. Lo stesso Tar aveva però anche disposto una sospensione cautelare delle restrizioni causando anche una sospensione della questione dei rimborsi. Gli operatori avevano sfruttato l’occasione per continuare ad applicare le condizioni contrattuali precedenti fino a giugno 2018.

La decisione del Tar

L’ Agcom ha sempre continuato a ribadire la sua posizione e l’obbligo dei rimborsi finché, il 31 ottobre scorso, anche il Tar del Lazio ha definitivamente respinto il ricorso delle compagnie telefoniche. E lo ha fatto perché, per i giudici amministrativi, “non risultano ragioni di oggettiva e insormontabile difficoltà nel provvedere agli adeguamenti imposti dall’Autorità”, come ha riportato il Corriere della Sera.

Come verranno rimborsati gli utenti

Entro la fine del 2018 gli operatori di telefonia fissa e mobile coinvolti dovrebbero rimborsare gli utenti attraverso la restituzione, in bolletta, di tutte le somme pagate ingiustamente a partire dal 23 giugno 2017.

 

Photo credits: 123rf