Il Magazine di Prezzogiusto
Invia:
Condividi:

Mutuo: il contratto è nullo se finanzia oltre l’80% del valore dell’immobile

Guide Mutui
Se il finanziamento concesso da una banca supera l’80% del valore dell’immobile il contratto di un mutuo può essere considerato nullo, quando la garanzia offerta è limitata solamente all’ipoteca iscritta sull’immobile stesso. Il Tribunale di Busto Arsizio lo ha ribadito con l’ennesima sentenza.
Il Testo unico bancario, adottato tenendo conto delle delibere del Cicr (Comitato interministeriale per il Credito e il Risparmio), stabilisce infatti che la banca che concede un mutuo con questa tipologia viola la legge incorrendo quindi in un eccesso di finanziamento.
L’obiettivo del regolamento è quello di tutelare il sistema creditizio: da una parte si punta a ridurre il rischio per le banche di non poter recuperare il credito nel caso di insolvenza del debitore e, dall’altra, si cerca di evitare un sovraindebitamento del mutuatario.
Con il pronunciamento del tribunale, inoltre, diventa illegittimo un eventuale pignoramento dell’immobile da parte della banca nel caso di morosità del mutuatario.

Mutui e garanzie aggiuntive

I finanziamenti al 100%, cioè quelli che riescono a coprire l’intero valore dell’immobile, hanno validità nel caso in cui si offrano alla banca ulteriori garanzie insieme all’ipoteca sull’immobile del mutuo.

Quali? Ad esempio un’estensione dell’ipoteca, cioè l’iscrizione di un’ipoteca su un secondo bene di proprietà, oppure una fideiussione.

Scegliere un mutuo conveniente

Se sei alla ricerca di un mutuo, Prezzogiusto può aiutarti a trovarne uno sicuro e conveniente.

Con il nostro comparatore di offerte puoi confrontare i maggiori istituti di credito e verificare la fattibilità dopo aver selezionato importo, tasso di interesse, durata, finalità, provincia, valore del bene da acquistare, età e reddito mensile.

Confronta subito le Tariffe Attive