Home INTERNET CASA E MOBILE TIM Mobile

TIM Mobile

Tim
Sommario:

La storia di TIM

Per raccontare la storia di TIM (Telecom Italia Mobile) è necessario ripercorrere le tappe principali delle telecomunicazioni italiane.

Nel 1899, quaranta anni dopo la prima telefonata effettuata dall’Italia, a Pont Saint Martin, nell’attuale regione della Valle d’Aosta, fu costituita una società che si occupava di elettrochimica e che nel 1918 prese il nome di SIP (Società Idroelettrica Piemonte).

L’azienda, dopo la Prima guerra mondiale, riuscì a differenziare la propria attività, passando al settore telefonico e acquisendo così una posizione predominante nel settore.

Nel 1964, grazie alla nazionalizzazione del settore elettrico e al boom economico, nella SIP vennero inglobate 5 società telefoniche e di conseguenza l’azienda cambiò la propria denominazione in Società Italiana per l’esercizio telefonico. Solo nel 1994, attraverso l’incorporazione in SIP, SIRM, IRITEL, TELESPAZIO e ITALCABLE, venne costituita Telecom Italia S.p.a.

A partire dagli anni ’90, Telecom punta a diventare uno tra i leader mondiali del settore delle telecomunicazioni e nel 1995, nasce TIM (Telecom Italia Mobile).

Negli anni 2000 TIM espande i suoi servizi anche alla trasmissione dati, attraverso la creazione di nuove offerte per i propri utenti.

Infine, nel 2016, avviene la fusione tra Telecom Italia e TIM, che dà vita alla nuova realtà commerciale che a tutt’oggi opera sul mercato della telefonia fissa e mobile. 

Come contattare TIM

Ci sono diversi modi per contattare l’operatore:

  • App e Area Clienti MyTIM. Si può ricevere assistenza per linea mobile e fissa direttamente online da app o visitando l’Area Clienti MyTIM.
  • Chattare con Angie. Angie è l’assistente virtuale di TIM. Basta entrare in chat dall’App MyTIM per risolvere i principali problemi sulla linea fissa e mobile. 
  • Servizio Whatsapp. È possibile utilizzare l’app di messaggistica istantanea per ricevere assistenza inviando un messaggio al numero 335 123 7272.
  • Community WeTIM. Nella community dei clienti TIM si possono trovare soluzioni ai problemi più diffusi, condividere esperienze e chiedere consigli. 
  • Servizio clienti 119. Il numero è gratuito e attivo 24 ore su 24.
  • Casella postale Servizio clienti. Per il Servizio Clienti Mobile, le comunicazioni vanno inviate all’indirizzo: Casella Postale 555, 00054 Fiumicino, RM.

Passare a TIM Mobile

La prestazione di portabilità, in inglese mobile number portability (MNP), è il servizio che permette di diventare cliente TIM, conservando il vecchio numero di cellulare.

La portabilità del numero prevede infatti il coinvolgimento del nuovo operatore telefonico, ovvero il ricevente, e di quello vecchio, ovvero il cedente.

Quando si cambia operatore si può scegliere tra due tipi di portabilità:

• Incondizionata. Viene assegnato un numero TIM provvisorio che si può utilizzare da subito, mentre il vecchio numero rimane attivo con il vecchio operatore. Una volta completato il passaggio, il numero provvisorio viene disattivato e sostituito con il vecchio numero.
• Condizionata. In questo caso si mantiene il vecchio operatore fino al momento in cui viene completato il passaggio del numero a TIM.

Procedura di portabilità. I documenti richiesti

Una volta scelte le tariffe telefonia mobile di TIM Mobile, sarà necessario presentare la vecchia SIM, un documento di riconoscimento e il codice fiscale. 

Una volta firmato il contratto ha inizio il periodo di attivazione, che parte dalla richiesta del cambio operatore da parte del cliente e termina con l’effettiva portabilità del numero. Nel periodo di attivazione è compreso quello di realizzazione, durante il quale sono le due compagnie a intercedere per mantenere la portabilità.

Come stabilito dall’Agcom, il periodo di realizzazione non può superare il limite di un giorno lavorativo.