Bonus tv e decoder: cos’è e come funzionerà

Condividi questa notizia su:
tv-shop
Risparmia sulla bolletta

Bonus TV per le famiglie 

Un Bonus TV per agevolare il passaggio o l’adeguamento dei televisori alla nuova tecnologia DVB-T2. Il contributo, fino a 50 euro, servirà a coprire le spese che dovremo sostenere per l’adeguamento o l’acquisto dei televisori con tecnologia DVB-T2.

Dal 2022, infatti, i TV dotati di tecnologia DVB-T1 non potranno più ricevere i canali televisivi per effetto del passaggio al nuovo digitale terrestre 2.0.

I primi destinatari del bonus saranno sicuramente i soggetti già esonerati per diritto dal pagamento del canone RAI, ovvero gli ultra 75enni in condizioni di disagio.

Bonus TV, a chi spetta?

I requisiti per accedere al bonus TV fino a 50 euro sono stabilite dalle linee guida del Mise. Potranno usufruire del contributo:

  • I cittadini residenti in Italia
  • I nuclei famigliari con un Isee 2020 fino a 20mila euro

Il contributo verrà riconosciuto fino a dicembre 2022, o comunque all’esaurimento delle risorse stanziate dal Governo. Il bonus TV sarà valido solamente per un apparecchio, indipendentemente dal tipo di televisore o decoder acquistato.

Come richiedere il Bonus

Per richiedere il Bonus è necessario presentare al venditore un’autocertificazione. L’utente dovrà dichiarare la fascia di reddito Isee del proprio nucleo famigliare. Per ogni comunicazione ricevuta, il servizio telematico verificherà in tempo reale l’autenticità dei dati inseriti.

Bonus TV: per quali TV e decoder?

Il buono è valido per l’acquisto di tutte i decoder e le Smart TV di nuova generazione.

Puoi verificare se il tuo televisore sia compatibile con la nuova tecnologiaDVB-T2: LEGGI QUI per scoprire come.