Home LIFESTYLE Ryanair: spunta a sorpresa la tassa bebè. Quanto si paga in più?

Ryanair: spunta a sorpresa la tassa bebè. Quanto si paga in più?

Condividi questa notizia su:
tassa bebè ryanair

Paghi un extra se con te viaggia un bambino

Porti un neonato in viaggio con te? Paghi una tassa bebè da 25 euro. È la nuova trovata di Ryanair, la nota compagnia di volo irlandese.

La denuncia arriva direttamente da Federconsumatori, che sostiene come questa trovata “renda Ryanair tutto fuorché low cost, considerando i supplementi applicati ai prezzi base”.

Ryanair: tassa bebè per bimbi sotto i 2 anni

Federconsumatori fa notare, inoltre, come Ryanair non faccia menzione dell’applicazione della tassa bebè durante la ricerca del volo.

Al momento della scelta della tipologia di passeggero, infatti, cliccando sull’opzione ‘bambini o neonati’ appare solamente “i bebè di età inferiore ai 2 anni devono sedere in grembo all’adulto accompagnatore”.

Il cliente, quindi, si ritrova la somma di 25 euro direttamente inclusa solamente sul conto finale, negli ultimi step della prenotazione.

Leggi anche: Come ottenere rimborso volo aereo cancellato o in ritardo, l’app che ti aiuta

“Provvedimento assurdo e ingiustificato”

Oltre la mancata trasparenza al momento del pagamento, Federconsumatori sottolinea inoltre come l’utente “si trovi a pagare di più senza ricevere alcun vantaggio, né servizi aggiuntivi”.

I bambini dovranno comunque viaggiare con la cintura apposita fornita dal personale della compagnia.

Una sovrattassa che, in estrema sintesi, Federconsumatori bolla come “un provvedimento assurdo e ingiustificato”.