Home LIFESTYLE TIM, ponti laser al posto della fibra per portare 5G ovunque

TIM, ponti laser al posto della fibra per portare 5G ovunque

Condividi questa notizia su:
Laser Tim fibra 5G
Risparmia sulla bolletta

5G, Tim implementa la tecnologia di trasmissione laser

TIM aggiunge un nuovo tassello all’obiettivo di raggiungere la piena copertura del 5G su tutto il territorio italiano.

L’operatore di telefonia ha infatti sperimentato con successo, in alternativa alla fibra, una trasmissione tramite laser capace di scambiare un enorme quantità di dati.

5G TIM, come funziona la ‘fibra volante’

La rete 5G ha bisogno di un’infrastruttura in fibra ottica per funzionare, per questo non sempre è facile posare la rete. Ma TIM è riuscita a collegare due stazioni radio a una distanza di 2 chilometri grazie al laser che utilizza una rete a onde millimetriche.

Risultato: picchi di velocità che superano i 20 Gigabit al secondo.

Grazie a questo esperimento TIM potrebbe raggiungere i posti più isolati d’Italia e sostituire gran parte dei ponti radio, tecnologia che si dimostra insufficiente per una rete veloce come quella del 5G. TIM potrebbe quindi diventare il primo operatore con una copertura del 100% sul territorio italiano.

5G TIM, futuro ibrido 

Le frequenze del laser non hanno impatti sull’inquinamento elettromagnetico e sono difficili da intercettare, anche dal più abile hacker. Insomma, un nuovo sistema che unisce sicurezza, velocità, ed efficienza energetica.

Tuttavia, non si potrà utilizzare solamente la tecnologia laser. Se le prossime sperimentazioni verranno concluse con ulteriori successi è probabile che per la sua rete TIM opterà per una soluzione ibrida. Questa tecnologia infatti non è perfetta: il raggio laser è sensibile alle particelle atmosferiche. In caso di nebbia, ad esempio, la trasmissione subirebbe un drastico calo delle prestazioni.