Il Magazine di Prezzogiusto
Invia:
Condividi:

Bolletta elettrica: come salvarsi dagli aumenti del 40%

News Luce e Gas

Ai rincari autunnali sulle bollette luce e gas avevamo accennato già qualche tempo fa, quando si parlava solo di stime e previsioni. Ma ora la conferma arriva dal ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani.
L’annuncio non lascia più dubbi: “Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenta del 40%“, queste le parole del ministro Cingolani.

Perché la bolletta della luce sarà più salata?

Le ragioni dei rincari sono da ricercare nell’aumento di prezzo del gas a livello internazionale e del prezzo della CO2 prodotta.
L’impennata delle quotazioni del gas si deve all’aumento della domanda post lockdown e incide fortemente sulle bollette di cittadini e imprese perché in Italia il gas è ampiamente utilizzato come combustibile nelle centrali elettriche e in molte attività industriali.
Per quanto riguarda il rialzo del prezzo della C02 prodotta, invece, è necessario premettere che i produttori di energia, per compensare le emissioni, comprano dei permessi per inquinare, gestiti dall’UE, che hanno un costo che dipende da quanta CO2 viene emessa. E dato che proprio l’Unione Europea sta imponendo restrizioni sempre maggiori per limitare il peggioramento delle condizioni ambientali e ha quindi innalzato il costo dei diritti, i produttori di energia scaricano sulle bollette dei cittadini la spesa che affrontano per l’acquisto dei permessi per l’emissione di CO2.

Quanto si spenderà per l’elettricità?

Per l’Unione Nazionale Consumatori le famiglie italiane potrebbero spendere 247€ in più all’anno. Una cifra che, se confermata, “sarebbe un serio freno alla ripresa economica, innalzando i costi delle imprese e gravando pesantemente sulle tasche delle famiglie, con effetti deleteri sulla ripartenza dei consumi”, dice Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.

Per scongiurare questo scenario il Governo sta studiando un piano anti-rincari. Le ipotesi sul tavolo sono diverse: il taglio dell’IVA, un intervento una tantum per ridurre gli oneri in bolletta o, ancora, l’utilizzo dei proventi delle aste per i diritti per le emissioni di CO2.

Cosa fare per risparmiare sulla bolletta elettrica?

La soluzione migliore per non subire gli effetti degli aumenti è scegliere tra le offerte disponibili sul mercato libero, in particolare quelle che prevedono prezzi fissi per 12 o 24 mesi. In questo modo non si dovranno fare i conti con i rincari periodici che attanagliano il mercato tutelato e si potrà arrivare a risparmiare anche più di 200€ all’anno sulle bollette energia.
Con il comparatore Prezzogiusto puoi trovare l’offerta luce a prezzo bloccato più adatta a te e approfittare di sconti e vantaggi esclusivi.
Dai un’occhiata alle nostre proposte e se vuoi ricevere maggiori informazioni ci pensiamo noi a chiamarti. Basta un clic!

Confronta subito le Tariffe Attive
Ultime News su Luce e Gas

Le ultime notizie e gli ultimi aggiornamenti sul tema Luce e Gas.