Il Magazine di Prezzogiusto
Invia:
Condividi:

Luce e gas, slitta al 2023 il passaggio al mercato libero dell’energia

News Luce e Gas

Ennesimo rinvio per il passaggio al mercato libero dell’energia: un emendamento al decreto milleproroghe ha spostato al primo gennaio 2023 la fine del mercato tutelato di luce e gas.

La formula interessa 15 milioni di famiglie e avrebbe dovuto vedere la luce nel 2016. Il passaggio era stato rimandato una prima volta nel 2018, poi nel luglio 2020, infine nel 2022. Ora, a fronte del decreto Milleproroghe, continueranno a essere in vigore le tariffe tutelate fino al 2023.

Già oggi, però, puoi scegliere tra mercato tutelato, dove è direttamente l’Arera a fissare ogni tre mesi le tariffe di luce e gas, e il mercato libero, che permette ai fornitori di stabilire i costi sulla sola componente energia.

La parte della bolletta che riguarda costi di trasporto, distribuzione e oneri di sistema, rimane comunque di competenza dell’Autorità.

Cos’è il mercato libero 

Il mercato libero consente il cambio in qualsiasi momento del fornitore di luce e gas, semplicemente confrontando le offerte presenti sul mercato. Puoi quindi scegliere l’offerta più conveniente e che risponda alle tue esigenze.

Secondo l’Arera i numeri degli italiani che si sono affidati al mercato libero sono in aumento. Nel 2019 quattro milioni di famiglie hanno sostituito il vecchio fornitore con uno nuovo almeno una volta.

Slittamento passaggio al mercato libero, la protesta

L’ennesimo rinvio del provvedimento potrebbe rispondere al timore del mondo politico rispetto alla liberalizzazione del mercato energetico. Dopo discussioni e prese di posizione dei partiti durante la discussione del Milleproroghe è stato trovato un compromesso.

Ma il nuovo rinvio ha scatenato le polemiche degli operatori del settore. Rivenditori e trader di energia hanno definito il nuovo slittamento “inaccettabile e irragionevole” che ritarda da ormai otto anni l’arrivo in Italia del mercato libero di luce e gas.

Cosa fare per assicurarsi la tariffa migliore

L’annuncio in questi anni di un passaggio al mercato libero ha incentivato gli operatori a praticare tariffe luce e gas convenienti e, soprattutto, a praticare sconti sul costo della materia (energia elettrica o gas naturale) per gli anni successivi all’attivazione, condizioni che rendono cambiare gestore una scelta vantaggiosa.

Per aiutarti a trovare l’offerta perfetta per le tue esigenze Prezzogiusto ha aperto un servizio gratuito di comparazione.

Se vuoi orientarti nel mondo del mercato libero e iniziare a risparmiare puoi cominciare dando un’occhiata qui:

Confronta subito le Tariffe Attive
Ultime News su Luce e Gas

Le ultime notizie e gli ultimi aggiornamenti sul tema Luce e Gas.