Home Energia Alogene, fluorescenti o Led? Come scegliere le lampadine per la casa

Alogene, fluorescenti o Led? Come scegliere le lampadine per la casa

Condividi questa notizia su:
lampadine-led
Risparmia sulla bolletta

Alogene, fluorescenti e Led: il confronto

Alogene, fluorescenti o Led: se sei arrivato in questa pagina è perché ti stai domandando quali lampadine acquistare per la tua nuova casa o per sostituire quelle le vecchie. Sei nel posto giusto: conoscere le tre tipologie di prodotto ti permetterà di fare una scelta adatta alle tue esigenze e di attuare  un investimento consapevole.

Per aiutarti a scegliere abbiamo fatto un confronto tra tre alternative.

Lampade alogene

La lampada alogena è un tipo particolare di lampada a incandescenza.

Il funzionamento delle lampade alogene è, alla base, lo stesso di quello delle lampade a incandescenza tradizionali. Il bulbo di vetro ha al suo interno un filamento di tungsteno che, riscaldandosi, permette alla corrente di circolare. Nelle lampade alogene al tungsteno viene aggiunto un gas alogeno che consente al filamento di raggiungere temperature più alte. Viene prodotta così una luce più bianca, calda e intensa di quella generata dalle normali lampadine.

Le lampade alogene sono caratterizzate dall’aumento della durata e della resa della lampada rispetto alle lampadine a incandescenza tradizionali. In base alla tensione della rete elettrica, una lampadina alogena può durare fino alle 4000 ore, da 2 a 5 volte in più.

In ambito domestico poi questi tipi di lampade offrono la possibilità di essere gestite dai dimmer per regolare l’intensità luminosa. Finché sono funzionanti, la capacità luminosa delle alogene rimane inalterata.

Limiti delle lampadine alogene

L’utilizzo delle lampade alogene comporta anche dei rischi:

  •  Il calore emesso è decisamente elevato, il che rende opportuno posizionare la lampada lontano da materiali infiammabili o sensibili al calore. Inoltre i componenti che le caratterizzano le rendono oggetti inquinanti, non possono quindi essere smaltite con la raccolta del vetro.
  • Emissione di raggi UV: i vetri al quarzo di cui sono composte le lampade non sono in grado di schermare tali emissioni che possono, quindi, risultare dannose.

Lampade fluorescenti (CFL)

Le lampade fluorescenti compatte (Compact Fluorescent Light o Compact Fluorescent Lamp) sono una variante meno ingombrante dei tradizionali tubi al neon.

Le CFL hanno il classico attacco a vite integrato, nella loro base, con l’elettronica necessaria per farle funzionare: il passaggio della corrente attiva il gas che emette radiazioni nell’ultravioletto. Le radiazioni a loro volta attivano una sostanza fluorescente che emette la luce.

Le tipiche lampadine dalla forma a spirale consumano il 65-80% in meno rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza e hanno una durata fino a 8-10 anni.

Limiti delle lampadine CFL

Anche questo tipo di lampade però ha dei limiti:

  • Contengono mercurio: Si tratta di 5 milligrammi, dannosi per la salute e sufficienti a ricoprire una punta di matita.
  • Come le lampade alogene devono essere smaltite come rifiuti pericolosi e riportate, una volta esaurite, presso i punti riciclaggio della propria città o nel punto vendita in cui sono state acquistate.
  • I tempi di accensione possono richiedere alcuni secondi e diversi altri prima che il materiale fluorescente raggiunga la massima luminosità: per questo motivo le CFL impiegano più tempo delle lampadine a incandescenza a illuminare gli ambienti.

Lampade Led

Un’alternativa alle lampadine ad incandescenza sono i Led (Light Emitting Diode), una tecnologia luminosa che unisce in un unico prodotto un risparmio energetico dell’85% e una durata che varia tra i 15 e i 17 anni. La tecnologia Led inoltre, contrariamente alle CFL, azzera i tempi di accensione e, soprattutto, non contiene mercurio.

Uno dei punti forza della lampade a Led è la potenza assorbita, che è minima. La luce generata è priva di raggi infrarossi e ultravioletti, quindi non dannosa all’essere umano e agli oggetti delicati e degradabili.

Limiti delle lampadine Led

Pur non contenendo mercurio anche le lampadine Led esaurite non devono finire tra i rifiuti del vetro,  ma occorre smaltirle come RAEE, cioè come rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Considerando però la loro durata si tratta di un impegno poco gravoso.

Cosa scegliere per risparmiare?

Consumi e costi: quali parametri considerare

Fino all’introduzione del Led le lampade venivano scelte in base ai Watt: più Watt, più luce e, automaticamente, più consumo energetico.

A partire dalla rivoluzione del Led è diventato più opportuno considerare come parametro il Lumen (lm) della lampada, ovvero l’unità di misura del flusso luminoso generato,  non più la potenza assorbita. I due parametri sono infatti del tutto indipendenti tra loro: non è detto che a una determinata potenza corrisponda un determinato flusso luminoso.

Quello che quindi diventa rilevante è il rapporto di efficienza Lumen/Watt: tanto più questo sarà elevato tanto maggiore sarà il flusso luminoso a fronte di consumi sempre più ridotti.

Non è necessario quindi valutare la potenza ma la quantità di luce di cui possiamo disporre in relazione alla potenza impiegata.

Fare la scelta giusta

In termini di rapporto luminosità/consumo le lampade a Led, senza ombra di dubbio, vincono il confronto. Inoltre sono più efficienti anche nel rapporto qualità/prezzo, per molteplici aspetti: tipologia di luce, fedeltà nel riflettere fedelmente i colori, risparmio di denaro e alla durata di vita.

Quanto si risparmi con le lampade Led

Sul ciclo vitale medio di una lampadina Led, 50000 ore, adottiamo, per esempio, il costo per kilowatt applicato dal fornitore Iren Mercato con l’offerta Iren 10×3 Special Luce, sia su consumo di una lampadina alogena da 40 watt sia su quello di una Led da 8w (che sviluppa più o meno la stessa luminosità):

  • Lampada alogena E27 da 40W:

50.000*h x 40W / 1000* x 0,0775* €/kWh = 155€

  • Lampada Led E27 da 8W:

50.000*h x 8W / 1000* x 0,0775* €/kWh = 31 €

*50.000 sono le ore di utilizzo, 1000 la costante per avere il kilowatt orario e 0,0775 il corrispettivo prezzo in € al kilowatt applicato da Iren

Il risparmio netto è pari a 124 € per ogni singola lampadina utilizzata. Si potrà quindi risparmiare fino all’80% dell’energia. Moltiplicate questa cifra per tutte le lampade dell’intera casa: il risparmio è evidente.

Sostituire le vecchie lampadine con le Led

Iren lampadine led kitSostituire tutte le lampadine led di casa non è una spesa trascurabile.

Per agevolare i clienti Iren offre dei kit pagabili in comode rate a partire da 3 euro, addebitati direttamente sulla bolletta della luce.

 

Iren Kit Led 8, composto da

  • 4 x Goccia 75W
  • 4 x Goccia 100W

Iren Kit Led 12, composto da

  • 4 x Goccia 60W
  • 4 x Goccia 100W
  • 4 x Candela 40W

Per avere più informazioni sulle lampadine led di nuova generazione puoi compilare il form qui sotto:

Scopri l’offerta