Home RISPARMIO Casa Antipulci a un euro e cinquanta: risparmia col repellente bio da fare...

Antipulci a un euro e cinquanta: risparmia col repellente bio da fare in casa

Condividi questa notizia su:
cane e gatto su prato verde

Antipulci fatto in casa 

Stai cercando un antipulci economico e naturale per le pulci del tuo amico a quattro zampe?

Se vuoi tenere lontane le pulci dai tuoi animali domestici ma non sei entusiasta di usare collari e spray a base chimica, l’ aceto è un’opzione da tenere in considerazione.

Preparare il repellente fai da te, la scelta dell’aceto

Come molti parassiti, le pulci odiano l’odore e il sapore dell’aceto, quindi faranno di tutto per evitarlo.

Per fare il tuo spray anti-pulci fatto in casa avrai bisogno di aceto bianco o aceto di mele. Puoi trovarlo in tutti i supermercati a partire da circa 1,50 €. L’aceto di vino bianco risulta più efficace per via del suo  profumo più resistente. Quello di mele, più delicato, è adatto agli animali che, soprattutto inizialmente, faticano ad abituarsi all’odore.

Diluire l’aceto con l’acqua. Alcune scuole di pensiero raccomandano di mescolare parti uguali di aceto e acqua. Altre consigliano di miscelare una parte di aceto con tre parti di acqua. Sperimenta entrambe le formule per vedere quale funziona meglio sul tuo amico peloso. La formula più concentrata (1:1) avrà ovviamente più potere repellente.

Se ti accorgi che il tuo cane o il tuo gatto sono infastiditi dall’odore, inizia con la formula più diluita (1: 3) e aumentala gradualmente quando si abitua.

Come applicare lo spray

Prima di applicare il tuo repellente per le pulci fatto in casa, controlla il derma del tuo animale per scongiurare la presenza di eventuali tagli o ferite aperte. Stai attento anche a non spruzzarglielo negli occhi. Se vuoi, infatti, che il tuo animale accetti il tuo nuovo repellente, non deve associarlo ad alcun disagio.

Per applicare la soluzione utilizzare un flacone spray o utilizzare un panno immerso nella miscela per impregnare il pelo. I gatti possono preferire il metodo di frizionamento, soprattutto se associano lo spruzzo agli spray educativi che avete usato in precedenza.

Stai attento. Presta particolare attenzione ai gatti, perché potrebbero non gradire affatto che gli si spruzzi qualcosa addosso: con i tempi e i dovuti modi, in ogni caso, non sarà difficile farglielo accettare. Se poi proprio non dovesse abituarsi non insistere e trova un’altra soluzione.