Home RISPARMIO Casa Lavastoviglie, come renderla più efficiente

Lavastoviglie, come renderla più efficiente

Condividi questa notizia su:
Lavastoviglie, come renderla più efficiente

Consigli per una perfetta pulizia delle tue stoviglie

La lavastoviglie è già stata protagonista della nostra rubrica #ripararenonbuttare. Abbiamo infatti visto quali sono i guasti più comuni e come ripararla e cosa fare se la lavastoviglie consuma troppo sale.

Ora invece ci occuperemo di come sfruttare appieno le funzionalità del tuo elettrodomestico e renderlo più efficiente. In questo modo i tuoi piatti e le tue stoviglie saranno davvero puliti e brillanti. 

Pre-risciacquo

La necessità di risciacquare i piatti prima di caricarli nella lavastoviglie è un falso mito.
I modelli moderni, sempre più tecnologici, non hanno questo tipo di esigenza. Hanno infatti dei sensori che
rilevano quanto è sporca l’acqua all’inizio di un carico e regolano automaticamente il ciclo di lavaggio.

Il pre-risciacquo può falsare quanto rilevato dai sensori che potrebbero credere che i piatti siano già abbastanza puliti e interrompere il lavaggio prima del previsto, lasciandoli ancora sporchi.

In un’ottica di risparmio e sostenibilità ambientale, bisogna inoltre contare che risciacquare le stoviglie comporta uno spreco di circa 20 litri d’acqua, mentre la lavastoviglie consuma circa 5 litri per ciclo.

Leggi anche: Domotica solare per una casa ancora più green

Pulizia del filtro

La manutenzione del filtro è molto importante per il corretto funzionamento della lavastoviglie. Questo perché in tale componente finiscono tutti i residui di sporco prodotti mentre l’elettrodomestico è in funzione. 

Per evitare che gli scarti di cibo causino ostruzioni e brutti odori, o addirittura vengano rimessi in circolo, è perciò consigliabile pulire spesso il filtro della lavastoviglie. A seconda dell’utilizzo, meglio farlo una volta a settimana o comunque più volte al mese. 

Basta estrarre il filtro e sciacquarlo per bene sotto l’acqua. Se dovessi notare delle incrostazioni particolarmente persistenti, puoi anche avvalerti dell’aiuto di un vecchio spazzolino e di una soluzione di acqua calda e sapone per levare via ogni residuo di sporco. 

Leggi anche: Lavatrice, come risparmiare. Tutti i consigli anti-spreco

Lavastoviglie e casa intelligente

Connettere gli elettrodomestici della tua casa a dispositivi come Alexa e Google Home, o monitorarne il funzionamento tramite app può essere di grande aiuto. 

Con il controllo da remoto puoi gestire la tua lavastoviglie ovunque tu sia. Ad esempio, puoi decidere di azionarla nelle fasce orarie in cui l’energia costa meno, anche se non sei in casa. Utile per risparmiare, no?

Mentre, grazie all’app o all’assistente vocale installato in casa, puoi monitorare consumi e cicli di lavaggio e persino sapere se il detersivo è quasi esaurito. 

Una lavastoviglie intelligente può inoltre rilevare problemi e malfunzionamenti e avvisarti, in modo da poter intervenire immediatamente ed evitare che si traducano in veri e propri guasti. 

Un investimento, quello in una casa e in elettrodomestici smart, che può inizialmente essere un po’ dispendioso, ma che in termini di efficienza è sicuramente la scelta più giusta