Home RISPARMIO Casa Guasto autoclave: come risolvere il problema | #ripararenonbuttare

Guasto autoclave: come risolvere il problema | #ripararenonbuttare

Condividi questa notizia su:
guasto auclave

A volte, pu√≤ capitare che l’autoclave non ne voglia sapere di partire.

Prima di ricorrere all’assistenza di un tecnico specializzato, per√≤, si pu√≤ tentare ripristinare il suo funzionamento. Bastano i giusti consigli e un minimo di manualit√†.

Sommario:

Autoclave non mantiene la pressione

Quando l’autoclave non riesce a mantenere la giusta pressione, l’acqua arriva al nostro rubinetto senza continuit√†. Le cause di questo problema possono essere:

  • strozzature dei tubi
  • riduttore di pressione non funzionante
  • ruggine e intasamenti nelle condutture

Inoltre, è possibile che il calcare abbia bloccato il rompigetto: è quindi possibile che tubi e condutture necessitino una sostituzione o di una manutenzione anti-calcare con prodotti specifici.

L’autoclave non stacca mai

Quando l’autoclave ha difficolt√† a mantenere in pressione, il motore √® costretto ad avviarsi in modo ciclico, accendendo e spegnendo la pompa di circolazione.¬†

Questo problema possono essere causato da:

  • Il pressostato difettoso
  • La pompa non stacca il pressostato
  • L’impianto ha delle perdite d’acqua e si blocca
  • Il condotto tra il pressostato e l‚Äôautoclave √® otturato

Motorino acqua bloccato

Il blocco del motorino solitamente si verifica dopo un prolungato inutilizzo dell’autoclave.

Per cercare di risolvere il problema potete staccare la corrente elettrica ed evitare così che il motorino si surriscaldi.

Armati di cacciavite, togliete la copertura posteriore e controllate l’asse del motore dell’elettropompa: quando tutto funziona in modo corretto l’elica dovrebbe girare liberamente. Se invece √® bloccata, potete provare a sbloccare con le mani, verificando il suo funzionamento riaccendendo l’interruttore per far girare il motore.

Condensatore guasto

Se invece l’asse del motore ruota senza nessun problema, il responsabile del guasto potrebbe essere il condensatore. √ą comunque facile verificare il suo corretto funzionamento: il condensatore infatti emette dei ronzii quando √® difettoso o guasto.

Con questa ipotesi non si può fare altro che sostituirlo completamente. 

Quanto spendi per l’energia?

Prezzogiusto pu√≤ darti una mano a capire se il piano tariffario applicato dal tuo fornitore di energia elettrica √® quello pi√Ļ adatto alle tue esigenze e ai tuoi orari di consumo.¬†

Tutto quello che devi fare √® un click su ‚ÄėScopri l‚Äôofferta‚Äô¬†e un consulente ti ricontatter√† subito e senza impegno.

Scopri l’offerta


#ripararenonbuttare

Quando un elettrodomestico, a casa, smette di funzionare correttamente, il primo pensiero è sempre quello di sostituirlo.

Vista la necessità di risparmiare sul bilancio familiare, se il tuo elettrodomestico appartiene a una discreta classe di consumo energetico, sarebbe meglio optare per la riparazione, piuttosto che la sostituzione.

Con la rubrica #ripararenonbuttare, Prezzogiusto ti aiuta a risolvere i piccoli guasti degli elettrodomestici, come ad esempio quelli al frigorifero, alla lavatrice, al ferro da stiro o alla lavastoviglie.