Home Casa Illuminazione casa – Gli errori da non commettere

Illuminazione casa – Gli errori da non commettere

Condividi questa notizia su:
illuminazione casa donna che legge con la lampada
Risparmia sulla bolletta

Guida alla scelta e alla disposizione dell’illuminazione di casa

Da non considerare un semplice vezzo estetico ma anche un elemento di valorizzazione dell’arredamento, l’illuminazione casa è un aspetto che merita attente riflessioni. 

Sommario

Illuminazione casa: come scegliere le luci giuste

Per selezionare correttamente le luci per la tua nuova abitazione, o semplicemente per rinnovare quelle già presenti, è sufficiente seguire due criteri:

  • Risparmio energetico: scegli lampadine a basso consumo. Le lampade Led, per esempio, sono efficienti, producono un’illuminazione soddisfacente e permettono un notevole risparmio rispetto alle lampadine alogene. In più hanno anche una maggiore durata. 
  • Funzionalità: per l’illuminazione degli interni non basarti solamente sui tuoi gusti personali ma cerca soluzioni pratiche. Considera inoltre che ogni ambiente della casa necessita di luci che si adattino alle sue dimensioni nonché ai colori e agli arredi.
Leggi anche: Come illuminare un terrazzo senza corrente

 

A ogni ambiente la sua illuminazione

Cucina: occorre utilizzare dispositivi elettrici che emettano luce di forte intensità, soprattutto in zone come quelle del piano di lavoro e dei pensili.

Camera da letto: lampadario e abat-jour non bastano. Nelle stanze da letto può essere utile anche l’inserimento di altri apparecchi come le lampade da terra.
Per non rischiare di vestirsi alla cieca, conviene poi inserire delle apposite luci led nel proprio armadio. Mentre sulla scrivania, si consiglia l’utilizzo di una lampada da tavolo.

Soggiorno: nella zona lettura, in corrispondenza di poltrone e divani, l’ideale è mettere lampade da terra. Per agevolare la vista, invece, è bene illuminare la zona tv.

Bagno: in questo ambiente il punto che richiede più illuminazione è lo specchio. Si può scegliere di posizionare più luci in modo da incorniciarlo, oppure una lampada con montaggio a parete da installare nella parte superiore. Dipende dalle proprie esigenze. 

Leggi anche: Bolletta della luce non pagata: quando staccano la corrente?

Gli errori da non commettere nell’illuminazione casa

La distribuzione dell’illuminazione in casa sembra un’operazione molto elementare ma in realtà nasconde delle insidie.
Ecco alcuni degli errori più comuni che, con un po’ di attenzione, si possono evitare.

  • Scegliere un unico punto luce: il lampadario al centro della stanza può renderla più bella, certo, ma non può illuminare nel modo giusto tutto l’ambiente. Meglio preferire diverse fonti di illuminazione che possano dare luminosità anche agli angoli più bui.
  • Usare lampade a luce colorata: se l’obiettivo è quello di conferire luce ad una stanza, conviene optare per una luce chiara (calda o fredda che sia, a seconda delle proprie preferenze).
  • Sistemare troppi faretti o applique per casa
  • Non avvalersi di un dimmer, un apparecchio per la regolazione dell’intensità delle luci.
  • Collocare gli interruttori in posti difficili da raggiungere o scomodi: è consigliabile averne almeno uno in ogni stanza, vicino alle zone in cui si passa più tempo.
Leggi anche: Risparmiare tra le mura di casa, tutti i consigli stanza per stanza

Assicurati di possedere la tariffa migliore

Sei sicuro di avere un contratto energia con un piano tariffario adatto alle tue abitudini e ai tuoi orari di consumo?

Prezzogiusto può darti una mano a verificarlo e scegliere l’offerta giusta. Tutto quello che devi fare è un click su ‘Scopri l’offerta’ e un consulente ti ricontatterà subito e senza impegno.

Scopri l’offerta