Home RISPARMIO Modem Libero, anche Vodafone si adegua alla delibera Agcom

Modem Libero, anche Vodafone si adegua alla delibera Agcom

Condividi questa notizia su:
operai in miniatura su un modem libero vodafone

Anche Vodafone applica la delibera AGCOM sul modem libero

Vodafone modem libero. Nell’estate 2018 l’AGCOM ha stabilito che gli utenti hanno il diritto di scegliere liberamente il modem da utilizzare per connettersi a internet.

Dopo quello di TIM, arriva, ora, anche l’adeguamento di Vodafone al provvedimento. La compagnia telefonica ha infatti reso noti requisiti minimi e parametri di configurazione per il dispositivo alternativo alla Vodafone Station.

Requisiti minimi e parametri di configurazione

Affinché la linea internet di casa funzioni nel modo corretto, l’apparecchio scelto dall’utente dovrà possedere precisi requisiti tecnici. Vodafone li ha riassunti in una tabella.

Requisiti modem libero vodafone

Questi dati sono disponibili alla pagina Modem-Alternativo del sito web del gestore telefonico. Allo stesso indirizzo è possibile trovare i parametri da inserire nel modem alternativo per la configurazione della connessione PPPoE e i dettagli per usufruire del servizio VoIP.

Viene inoltre chiarito che senza la Vodafone Station non si può accedere ai seguenti servizi:

  • Backup Mobile
  • Manutenzione e assistenza da remoto
  • Vodafone Rete Sicura
  • DNS Sicuro
  • Gestione avanzata WiFi
  • WiFi Community
  • Self Diagnostica
 Leggi ancheBanda minima garantita: se il provider non rispetta i patti

Vuoi una connessione a internet veloce? Se ancora non ce l’hai sappi che il team di Prezzogiusto ha messo a disposizione un tool che ti permette di fare una verifica preliminare della copertura fibra: leggi qui per scoprire come funziona e come avere tutta l’assistenza necessaria, oppure utilizzalo direttamente qui.