Home Energia Quanto fanno risparmiare gli elettrodomestici di classe A+++

Quanto fanno risparmiare gli elettrodomestici di classe A+++

Condividi questa notizia su:
maialino risparmio elettrodomestici classe a
Risparmia sulla bolletta

Risparmiare sui consumi energetici

Quanto si può risparmiare con gli elettrodomestici A+++ rispetto a quelli di classe A? La risposta potrebbe sorprenderti: fino al 60%.

La sostituzione degli elettrodomestici con altri di classe A+++ può essere, quindi, molto vantaggiosa in termini di risparmio energetico, soprattutto nel caso in cui gli elettrodomestici di casa tua siano lì da oltre 5 anni.

Risparmiare sui consumi energetici potrebbe sembrarti complicato, ma per fare la differenza basterebbe modificare qualche piccola abitudine.

Sommario:

Risparmio energetico: le classi degli elettrodomestici

Negli ultimi anni le classi energetiche sono diventate lo strumento fondamentale per classificare il consumo di elettrodomestici ed edifici. Grazie a questo indicatore, infatti, è possibile riconoscere gli elettrodomestici che consumano meno e risparmiare energia.

Dal 2010 l’etichettatura energetica è stata ampliata con tre ulteriori classi:

  • A+: consuma fino al 25% di energia in meno rispetto alla classe A
  • A++: consuma fino al 50% di energia in meno rispetto alla classe A
  • Elettrodomestico A+++: consuma fino al 60% di energia in meno rispetto alla classe A

Inoltre, insieme al risparmio energetico, sull’etichetta ci sono altre informazioni:

  • Il consumo di energia all’anno (in kWh)
  • La rumorosità (in decibel)

Quanti euro si risparmiano in un anno

Grazie al consumo energetico per un anno riportato sull’etichetta, possiamo fare una stima dei costi degli elettrodomestici.

Per ottenere una comparazione valida è necessario fare una piccola precisazione. Occorre, infatti, tenere in considerazione sia la dimensione, sia la potenza dell’apparecchio.

Una lavatrice da 10Kg in classe A+++ (consumo di 240kWh/anno), ad esempio, consumerà di più di una da 6kg in classe A (227kWh/anno). Se invece prendiamo in considerazione elettrodomestici della stessa taglia, il risparmio medio supera il 50%, arrivando a toccare il 60% per frigoriferi e congelatori.

Se vuoi conoscere nel dettaglio il consumo di uno dei tuoi elettrodomestici, puoi utilizzare un misuratore di consumi elettrici.

» Leggi anche: Tado, il termostato detraibile che ti fa risparmiare sulla bolletta
Ma il risparmio energetico, tradotto in euro, a quanto equivale? Per capire meglio, possiamo prendere in considerazione un frigorifero con capacità di 400 litri e con due porte (frigo+congelatore) e un costo Kw/h medio di 0,20 centesimi:
  • A+ : consumo è di 350kwh/anno = 70 euro
  • A++ : consumo è di 260kwh/anno = 52 euro
  • A+++ : consumo è di 175kwh/anno = 35 euro
» Leggi anche: Come cambiare fornitore luce | Le guide di Prezzogiusto

Risparmia con la tariffa giusta

Oltre a rimpiazzare gli elettrodomestici con elevata classe energetica, per tagliare i costi delle bollette della luce è importante assicurarsi di aver scelto un fornitore che ti applichi una tariffa adatta alle tue esigenze e ai tuoi consumi giornalieri. In questo Prezzogiusto può darti una mano e può aiutarti a valutare tutte le offerte e a sceglierne una. Compila il form qui sotto per richiedere una consulenza gratuita:

Scopri l’offerta

Volendo fare di più, inoltre, potresti valutare anche una fonte di energia rinnovabile come il fotovoltaico e sostituire tutte le lampadine di casa con quelle a led. Ricorda poi che saper fare la lettura dei contatori ti aiuta a tenere i consumi sotto controllo e a non avere brutte sorprese in bolletta.