Home RISPARMIO Vittoria di un utente contro TIM: pagamento del modem da risarcire

Vittoria di un utente contro TIM: pagamento del modem da risarcire

Condividi questa notizia su:
risarcire modem tim ragazza soddisfatta

Modem libero, Tim dovrà rimborsare un suo utente

L’AGCOM, tramite la piattaforma Concilia Web, ha decretato che TIM dovrà risarcire un utente delle somme pagate per il modem. Ad annunciarlo, in una nota, il movimento Difesa Del Cittadino.

La decisione arriva in seguito alla delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni che sancisce il diritto per gli utenti di poter utilizzare, per l’accesso a internet, apparecchiature di loro scelta.

Secondo il verbale del Corecom Toscana (un organo funzionale dell’Agcom), Tim “si impegna a corrispondere la somma di 220 euro entro 120 giorni dalla data di comunicazione dell’utente”. Il consumatore dovrà invece, entro 30 giorni, restituire il modem.

 Leggi ancheModem Libero, anche Vodafone si adegua alla delibera Agcom

Cosa è cambiato dopo la delibera sul “Modem libero”

Dal dicembre 2018 la gran parte degli operatori ha aderito alla delibera dell’Agcom. “Dopo aver assistito in questi ultimi tempi alla negazione di precisi diritti dei consumatori sulla net neutrality – scrive in una nota il Movimento Difesa Del Cittadino – siamo andati fino in fondo”.

Eppure, l’applicazione della delibera risulta efficace soltanto per metà: i contratti in essere, infatti, non possono essere modificati. Il Tar, sulla questione, si pronuncerà subito dopo l’estate.


Vuoi una connessione a internet veloce? Se ancora non ce l’hai sappi che il team di Prezzogiusto ha messo a disposizione un tool che ti permette di fare una verifica preliminare della copertura fibra. Per raggiungerlo clicca qui sotto:verifica la copertura