Home RISPARMIO Energia TV: consumi e consigli per risparmiare

TV: consumi e consigli per risparmiare

Condividi questa notizia su:
TV, consumi e consigli per il risparmio

Come risparmiare sulla bolletta tenendo sotto controllo i consumi della TV

La TV è tra gli oggetti hi-tech ai quali gli italiani non possono più rinunciare. Compagna delle nostre giornate, è uno degli elettrodomestici che concorre, anche se in maniera minima, alle spese in bollette.

Risparmiare sull’energia elettrica però si può, proprio a partire anche dal controllo dei consumi del televisore. Per farlo, ecco a quali elementi devi prestare attenzione.

Leggi anche: Come chiedere la rateizzazione delle bollette | Le Guide di Prezzogiusto

Consumi dichiarati

Secondo la direttiva europea, sull’etichetta energetica devono essere riportati i consumi della TV in modalità standard, ossia come si presenta al primo utilizzo.
Questo significa che basterà anche solo cambiare una delle impostazioni dell’apparecchio perché il consumo effettivo si discosti da quello dichiarato.

Classe energetica

Un modo per risparmiare sui consumi della TV è quello di acquistarne una di classe energetica A++.
Sarebbe inoltre molto utile sostituire i vecchi apparecchi dato che hanno una classe di efficienza energetica molto bassa e comportano consumi più elevati di energia. 

Dimensione del televisore

Prima di comprare un televisore ragiona sulle sue dimensioni.
Ad esempio, avrai davvero bisogno di una TV 75″ se il tuo salotto è molto piccolo? La risposta è no.
Considera poi che maggiore è la dimensione della televisione, maggiore sarà il costo da pagare in bolletta.

Per orientarvi sulla scelta delle dimensioni del vostro nuovo televisore potere fare riferimento ai seguenti parametri:

  • Se tra voi e la TV c’è una distanza che va da 2,2 m e 3,3 m vi basterà un 55”
  • Se tra voi e la TV c’è una distanza che va da 2 m e 3 m serve un 50”
  • Tra 1,6 m e 2,4 m invece l’ideale è un 40”
  • Tra 1,3 m e 1,9 m andrà bene un 32”

Ricorda che l’apparecchio deve essere compatibile con la nuova tecnologia DVB-T2 per il nuovo digitale terrestre.

Leggi anche: Bolletta della seconda casa più alta: come risparmiare

Luminosità

Se impostata in modo errato, la luminosità può essere uno dei motivi dell’aumento consumi. Quindi cerca di farci caso e, se possibile, sfrutta la modalità risparmio energetico (spesso definita anche ECO).

Modalità stand-by

Anche se non attiva, una TV in modalità stand-by è, di fatto, accesa, dunque consuma. Viene infatti calcolato che in stand-by l’apparecchio richieda circa 4 watt all’ora.
Nella bolletta rappresenta un costo irrisorio, ma pur sempre un costo da sommare a tutti gli altri.

Leggi anche: Bolletta della luce non pagata: quando staccano la corrente?

 


Trovi che la tua bolletta sia troppo elevata? È possibile che la tua offerta di energia elettrica non sia adatta alle tue esigenze.

In questo possono aiutarti i consulenti Prezzogiusto, gratuitamente e senza impegno.

Basta cliccare su “Scopri l’offerta” e inserire il tuo numero di telefono per essere prontamente richiamato:

Scopri l’offerta