Home RUBRICHE Contenuti sponsorizzati Slow Fish, Iren Official Partner dell’edizione 2019

Slow Fish, Iren Official Partner dell’edizione 2019

Condividi questa notizia su:
Slow Fish Iren

Il mare è un bene comune: a maggio la nona edizione di Slow Fish

Torna a Genova Slow Fish 2019, l’evento internazionale dedicato al pesce e alle risorse del mare. La manifestazione, organizzata da Slow Food e Regione Liguria, si svolgerà dal 9 al 12 maggio e avrà come titolo “Il mare: bene comune”.

Iren sarà, anche in questa nona edizione, uno degli official partner di Slow Fish, a riconferma della grande attenzione per l’ambiente da parte del Gruppo multiservizi.

Leggi anche: Iren nuovo membro del Corporate Forum for Sustainable Finance

Iren: buone pratiche e qualità ambientale nel Mar Ligure

All’interno della rassegna genovese verranno illustrate le buone pratiche ambientali, con l’obiettivo di sensibilizzare su tematiche come la tutela e la salvaguardia delle risorse idriche.

Inoltre, durante lo Slow Fish, verranno presentati i servizi Iren in materia di energia elettrica e idrica, gas ed energie solari, così come quelli innovativi di più recente interesse come e-mobility e smart energy&building.

Da sempre, infatti, Iren investe risorse finanziarie e professionali sullo sviluppo sostenibile dei territori. Ne sono un esempio i risultati ottenuti nel mar Ligure, da Sarzana ad Arenzano, passando per i Parchi nazionali delle Cinque Terre e di Portofino. La presenza di Iren su questi territori continua a produrre benefici in termini di qualità ambientale dei corsi d’acqua, delle città, delle coste e dell’ecosistema marino.

Leggi anche: Top Employer 2019: Iren tra le eccellenze nelle condizioni di lavoro

Slow Fish, edizione 2019

La manifestazione si svolgerà nel cuore marinaro di Genova, tra Porto Antico e piazza Caricamento.

Anche nell’edizione 2019 ci saranno gli Appuntamenti a tavola, i Laboratori del Gusto e i Food truck, per stimolare i sensi e ascoltare le storie di chi quei prodotti li ha realizzati. Slow Fish darà quindi la possibilità di comprendere quali comportamenti quotidiani si possano mettere in atto per la difesa di ecosistemi complessi come quelli marini.

Il programma completo è disponibile sul sito di Slow Food.