Home RUBRICHE Contenuti sponsorizzati Smart Working, anche Iren abbraccia il lavoro “agile”

Smart Working, anche Iren abbraccia il lavoro “agile”

Condividi questa notizia su:
smart working iren

Mille dipendenti Iren lavoreranno in Smart Working 

Dal primo maggio 2019 mille dipendenti del Gruppo Iren possono lavorare con la formula Smart Working.

L’azienda si è avvicinata alla modalità di lavoro agile grazie a un progetto pilota che ha coinvolto inizialmente 300 persone.

Leggi anche: Iren Energia Solare, l’offerta per risparmiare e produrre energia pulita

Cos’è lo Smart Working

Lo Smart Working è una nuova filosofia manageriale fondata sulla flessibilità e l’autonomia nella scelta degli orari, degli strumenti e degli spazi. 

Il nuovo modello organizzativo presuppone il ripensamento intelligente delle modalità con cui si svolgono le attività lavorative.

L’obiettivo è quello di rimuovere i limiti legati a concetti di postazione fissa, a fronte di una maggiore responsabilizzazione sui risultati richiesti dall’azienda.

Leggi anche: Top Employer 2019: Iren tra le eccellenze nelle condizioni di lavoro

Tutti i vantaggi dello smart working

Il 95% dei partecipanti, stando ai dati raccolti con questionari e interviste, ha riscontrato un miglioramento della qualità della vita, con l’abbattimento del tempo impiegato per il tragitto casa-lavoro e una maggiore flessibilità nella gestione di quello lavorativo.

Non solo: durante il progetto pilota, sono stati risparmiati circa 500 litri di carburante al giorno e abbattute le emissioni di CO2 per quasi una tonnellata.

Iren ha già in programma, visti gli ottimi risultati raggiunti in termini di produttività, di organizzare ulteriori fasi di estensione, per dare la possibilità a un numero sempre maggiore di dipendenti di aderire al progetto Smart Working.

Leggi anche: Slow Fish, Iren Official Partner dell’edizione 2019