Home TECNOLOGIA Smartphone Apple e Samsung: com’è finita la battaglia legale sui brevetti

Apple e Samsung: com’è finita la battaglia legale sui brevetti

Condividi questa notizia su:
braccio di ferro

SAN FRANCISCO – Apple e Samsung, le guerre sui brevetti dello smartphone sono finalmente finite

Apple e Samsung hanno concluso una battaglia legale durata sette anni. Hanno chiuso così il caso più importante di una serie di cause legali sui brevetti per smartphone negli ultimi dieci anni.

La giuria ha ordinato a Samsung di pagare 539 milioni di dollari ad Apple per aver violato i suoi brevetti.

Storia di una lunga battaglia legale

Apple aveva citato in giudizio Samsung nel 2011 per aver copiato il design dell’iPhone dando il via a una tortuosa battaglia legale, prove, appelli e un passaggio in Corte Suprema nel 2016.

Il gigante della mela più famosa del mondo ha richiesto più di 2 miliardi di dollari, mentre Samsung aveva sostenuto di doverne solo 28 milioni.

Con due dei più grandi attori del settore a combattere su uno dei prodotti di maggior successo della storia, il caso è stato una delle battaglie legali più seguite negli affari moderni.

Chi ha vinto in realtà?

“Quasi un decennio di controversie, centinaia di milioni di dollari spesi per gli avvocati e nessun prodotto uscito dal mercato” ha commentato Brian J. Love, professore di legge dell’Università di Santa Clara che ha seguito il caso.

Apple ha vinto sulla carta, ma ha fallito nel suo obiettivo di ottenere un vantaggio competitivo su Samsung e altri produttori di telefonia. Il colosso guadagna ancora la maggior parte degli utili del settore smartphone. Samsung e altri produttori di cellulari però hanno mantenuto la pressione con una forte quota di mercato e prodotti innovativi.

“Apple può trovare modi migliori per guadagnare centinaia di milioni di dollari rispetto a una causa decennale”, ha affermato Mr. Love.

Il caso ha stabilito un precedente legale. Anche se una società ha dimostrato di violare alcuni brevetti, i tribunali potrebbero non bloccare il prodotto se i brevetti in questione svolgono un ruolo secondario nel dispositivo.

Un portavoce di Apple, Josh Rosenstock, ha fatto riferimento a una precedente dichiarazione della società che diceva che “il caso è sempre stato più che denaro”.

“Apple ha innescato la rivoluzione degli smartphone con l’iPhone ed è un dato di fatto che Samsung abbia copiato in modo sfacciato il nostro design”, ha affermato Apple nella dichiarazione. “È importante continuare a proteggere il duro lavoro e l’innovazione di così tante persone in Apple.”

Una portavoce di Samsung, Danielle Meister, ha rifiutato di commentare.